• Kel-Tec P50, nuova pistola semi-automatica calibro 5.7x28mm

Kel-Tec P50, nuova pistola semi-automatica calibro 5.7x28mm

Tempo di lettura
1 minuto
Letto finora

Kel-Tec P50, nuova pistola semi-automatica calibro 5.7x28mm

Postato in:

L'americana Kel-Tec presenta la pistola semi-automatica P50, arma dalle linee "retrofuturistiche" concepita per il tiro al poligono e la difesa personale e abitativa, camerata per il calibro 5.7x28mm e alimentata tramite i caricatori della pistola-mitragliatrice FN P90

Pubblicità
Negozi 5.11 in Italia

Anticipata da una serie di fughe di notizie su Internet, è stata annunciata il 5 gennaio la pistola semi-automatica Kel-Tec P50 calibro 5.7x28mm, nuova creazione dell'azienda americana che si è guadagnata un posto di diritto nel Gotha dell'industria armiera civile internazionale.

Kel-Tec P50, nuova pistola semi-automatica calibro 5.7x28mm

Caratterizzata da linee morbide e "retro-futuristiche", com'è tradizione in casa Kel-Tec, la nuova P50 è un'arma pensata tanto per il tiro informale al poligono quanto per la difesa personale e abitativa in ambito civile, in particolar modo in quegli ambiti che possono prevedere usi alquanto "intensi".

 

Arma di dimensioni piuttosto "importanti" – 38 centimetri di lunghezza totale e 24,4 cm di canna, per un peso a vuoto di 1,43 chilogrammi – la nuova pistola Kel-Tec P50 è costruita su un fusto in polimero su cui è imperniato frontalmente un castello superiore in metallo traforato che ospita la maggior parte delle componenti mobili.

Pistola Kel-Tec P50 calibro 5.7x28mm, lato destro

Pistola Kel-Tec P50 calibro 5.7x28mm, lato destro

Pistola Kel-Tec P50 calibro 5.7x28mm, lato sinistro

Pistola Kel-Tec P50 calibro 5.7x28mm, lato sinistro

Kel-Tec P50, nuova pistola semi-automatica calibro 5.7x28mm

Oltre alla classica impugnatura con zigrinatura "quadrettata" tipica di Kel-Tec, il fusto presenta una sicura manuale ambidestra, una rotaia MIL-STD 1913 Picatinny per accessori, e un'ampia superficie di fronte alla guardia del grilletto per il sostegno con la mano debole. Sia sopra il dorsalino che sotto l'impugnatura sono presenti punti d'aggancio rapido per cinghie di tracolla.

 

Basculando il castello superiore – operazione che si effettua svincolandolo tramite una leva posizionata sopra il dorsalino dell'impugnatura, a portata di pollice – si accede alla sede del caricatore: la Kel-Tec P50 si alimenta tramite i medesimi caricatori bifilari a dispenser rotante della pistola-mitragliatrice FN P90 e della carabina PS-90, già usati anche su altre tipologie d'armi calibro 5.7x28mm (comprese numerose conversioni per la piattaforma AR-15), ed espelle i bossoli vuoti verso l'alto.

Kel-Tec P50, nuova pistola semi-automatica calibro 5.7x28mm

Sul castello superiore troviamo anche una rotaia Picatinny per ottiche o mire abbattibili (la Kel-Tec P50 è priva di sistemi di puntamento di fabbrica), e in coda ad esso una manetta d'armamento d'ispirazione AR-15.

 

La Kel-Tec P50 viene fornita con una dotazione di due caricatori. Lo scatto ha un peso da 22 Newton e la volata presenta una filettatura da 1/2-28 TPI per l'installazione di rompifiamma o altri accessori.

 

Kel-Tec inizierà a distribuire la pistola P50 sul mercato statunitense entro i primi tre mesi del 2021, ad un prezzo indicativo di 995 dollari. In Italia i prodotti Kel-Tec sono distribuiti da Prima Armi, ma al momento non sono disponibili informazioni relative alla disponibilità o al prezzo al pubblico nel nostro Paese.