Calibro 9x19: approvato al Senato l'emendamento per legalizzare il 9 mm Luger (il 9 mm Parabellum) anche nelle armi corte semiautomatiche

Tempo di lettura
1 minuto
Letto finora

Calibro 9x19: approvato al Senato l'emendamento per legalizzare il 9 mm Luger (il 9 mm Parabellum) anche nelle armi corte semiautomatiche

Postato in:

Si avvicina la tanto agognata legalizzazione del 9 "Parabellum" per le armi corte anche in Italia? Pare di si: l'emendamento Fazzolari alla legge europea è stato approvato in commissione al Senato. Si attende ora l'approvazione plenaria in Parlamento.

9x19mm: il Senato ha approvato l'emendamento per legalizzare l'uso del 9m Luger (il 9mm Parabellum) anche nelle armi corte semiautomatiche

Pubblicità
Negozi 5.11 in Italia

Può essere, finalmente, la volta buona per la legalizzazione delle armi corte in calibro 9x19mm "Parabellum" anche in Italia, e per la chiusura di un Gap che separa il mondo del tiro sportivo e il mercato armiero italiano da quello del resto d'Europa con l'anacronistica proibizione dell'uso su armi corte (al di fuori di alcuni revolver) di una munizione che ha ormai più di un secolo e che fino a poco tempo fa era ancora considerata "da guerra".

 

Arriva infatti la notizia che la 14° Commissione Permanente del Senato (Politiche dell'Unione Europea) ha approvato oggi, 22 giugno 2021, l'emendamento del senatore di Fratelli d'Italia Giovanbattista Fazzolari alla cosiddetta "legge europea" ("Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea") che prevede la legalizzazione dell'uso del 9x19mm su tutte le armi corte; per le armi lunghe è già legale da circa un decennio.

Calibro 9x19: approvato al Senato l'emendamento per legalizzare il 9 mm Luger (il 9 mm Parabellum) anche nelle armi corte semiautomatiche

"Finalmente si potrà mettere fine a quest'anomalia che ha finora penalizzato il nostro mondo dello sport, gli operatori della sicurezza privata e le aziende del settore. Ora non resta che attendere il passaggio della 'Legge europea' alla Camera, con ogni probabilità una formalità che avverrà nelle prossime settimane e che renderà operativa la norma" ha commentato il senatore Fazzolari.

 

Importantissimo per l'approvazione dell'emendamento il contributo dei senatori Massimo Candura e Stefano Candiani della Lega Nord (partito che oggi fa parte della maggioranza di governo, a differenza di Fratelli d'Italia che è all'opposizione).

 

L'approvazione è stata subordinata ad una modifica al testo dell'emendamento che continua a far sussistere il divieto di commercializzazione delle munizioni in 9 Parabellum che siano state realizzate su standard NATO o prodotte per contratti militari (contrassegnate con la famosa "croce nel cerchio" sul fondello): aspetto che può sembrare di secondaria importanza, ma in realtà estremamente significativo perché molta dell'opposizione "istituzionale" che ancora sussisteva alla legalizzazione del 9 Para per le armi corte in Italia era paradossalmente e irrazionalmente legata alla paura che le munizioni accatastate nei magazzini delle FF.OO. e FF.AA. potessero, in chissà quale modo, essere "dirottate" sul mercato commerciale.

La palla ora passa al Plenum del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, che dovrà votare la legge europea e potrà proporre modifiche; laddove ciò non accadesse, potremo finalmente, tra qualche mese, festeggiare la fine di una limitazione irrazionale, irragionevole e anacronistica che impediva all'Italia di ospitare competizioni di tiro internazionali e che limitava il mercato nazionale delle armi da fuoco civili e sportive.

 

Vi terremo aggiornati.