• Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione

Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione

Tempo di lettura
8 minuti
Letto finora

Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione

Postato in:

Anteprima esclusiva del nuovissimo Sabatti Tactical EVO, il fucile bolt-action con cui Sabatti sfida l’industria internazionale delle carabine da tiro di precisione

Pubblicità
Sabatti Tactical EVO
La nuova carabina Sabatti Tactical EVO

La nuova carabina Sabatti Tactical EVO

Da quarant'anni, Sabatti occupa una posizione di leadership a livello internazionale nel campo dei fucili ad otturatore girevole-scorrevole, e ormai sempre di più anche nel segmento dei fucili da tiro sportivo di precisione.

Nel corso degli anni, la linea di prodotti dell'azienda si è evoluta gradualmente, passando da un focus sulle armi da caccia ed alcuni excursus nel mondo del tiro ad un cambio di rotta deciso nel 2012 col lancio del modello Tactical, che ha portato il mercato dei tiratori sportivi (soprattutto Mid e Long Range) e degli operatori professionali ad essere il nuovo Core Business dell'azienda di Gardone Val Trompia.

Negli ultimi anni abbiamo visto l’introduzione di modelli come il Sabatti STR, il Sabatti TLD e nell’ultimo anno il più recente Sabatti ST-18. Ad attestare la dedizione di Sabatti nei confronti di modelli espressamente progettati per il tiro di precisione arriva oggi un nuovo fucile, che GUNSweek.com ha avuto l'occasione di scoprire e provare in anteprima assoluta: la nuova carabina bolt-action Sabatti Tactical EVO.

Fucile Sabatti Tactical EVO

Fucile Sabatti Tactical EVO

 

 

Non è un'arma Custom, ma le sue prestazioni sono all'altezza. Come già suggerisce il nome, con la nuova carabina Sabatti Tactical EVO abbiamo di fronte un successore spirituale della carabina Tactical, uno dei modelli di maggior successo in assoluto nella storia Sabatti, che ha contribuito ad avvicinare al mondo del tiro di precisione tanti novizi, con ottimi risultati. E ad un occhio inesperto e superficiale, potrebbe in effetti sembrare che la nuova carabina non sia altro che una semplice operazione di restlyling della precedente modello Tactical, ma non è così.

Basta infatti un'occhiata più approfondita per accorgersi che al di là dell’aspetto esteriore si tratta di un'arma sostanzialmente diversa, in grado di competere con i migliori prodotti industriali delle migliori marche internazionali.

Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione

Partendo subito dal cuore dell'arma – l'azione bolt-action – troviamo che l'azione Rover del precedente modello Tactical, le cui radici sono ben piantate nella tradizione costruttiva Sabatti, è stata sostituita dall'azione Blizzard, specificamente progettata per il tiro e già presente su altri modelli di punta dell'azienda, come i fucili Sabatti TLD e ST18.

Quest'azione è ancorata al calcio su due soli punti, uno anteriore e uno posteriore, lasciando l'azione di fatto "sospesa" all'interno del calcio, impedendo che le vibrazioni influiscano negativamente sulle prestazioni. Si tratta in sostanza di un metodo di fissaggio che garantisce una giunzione solidale tra calcio e azione, importantissima per un tiro preciso, lasciando tuttavia l’azione libera di vibrare naturalmente con le minime interferenze da parte del calcio stesso, garantendo la massima costanza, uniformità e ripetibilità del tiro.

Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione

L'azione Blizzard è costruita sulla base di una cassa tornita e fresata dal pieno, a partire da barre di acciaio legato ad alta resistenza, e quindi sottoposta a trattamento termico per una maggiore durata.

L’otturatore è realizzato per tornitura e poi rettificato, con tolleranze strettissime. La successiva cromatura porta il pezzo allo spessore specificato e offre una superficie estremamente dura e levigata che da un lato garantisce la massima scorrevolezza anche con tolleranze molto strette, dall’altra protegge la superficie di lavoro dall’aggressione degli elementi e dallo sporco.

Le scanalature elicoidali realizzate lungo la superficie dell'otturatore servono a due scopi: allegerire il pezzo, assicurando al tempo stesso che l'azione funzioni agevolmente anche in presenza di sporco, come può spesso capitare nell'uso dell'arma "sul campo", ad esempio durante una gara di tiro.

Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione

Nella Sabatti Tactical EVO l'azionamento dell’otturatore avviene su un angolo di 60 gradi, cosa che durante il caricamento riduce i rischi d’interferenza della mano con l'ottica di puntamento.

Il profilo e la maggior superficie di contatto offerta dalle alette dei tre tenoni consente un bloccaggio agevolato dell'otturatore, che va comodamente in chiusura senza bisogno di spingere in avanti - con forza - sulla manetta di armamento, rendendo facile la cameratura di ogni genere di cartuccia, commerciale o ricaricata.

L'otturatore adotta un nuovo estrattore in acciaio 17-4PH, che soprattutto in presenza di caricamenti potenti, assicura una migliore presa e tenuta sul fondello del bossolo, riducendo il rischio di cedimento del fondello stesso in presenza di alte pressioni, come a volte può capitare con munizioni ricaricate.

Infine, il pomolo della manetta dell'otturatore: è amovibile, grazie ad una filettatura con passo standard da 5/16", che ne consente l'intercambabilità con molti altri fra quelli disponibili sul mercato.

Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione

Come è ormai tradizione per le armi da tiro Sabatti, anche sul nuovo Bolt Action Tactical EVO troviamo una canna MRR con rigatura multiradiale, rotomartellata a freddo per una lunghezza di 71 centimetri e disponibile con finitura esterna opaca nera o cromo. I vantaggi delle canne multiradiali Sabatti MRR – che non incidono il proiettile e migliorano in maniera marcata la precisione – sono ormai noti a tutti gli appassionati di armi.

Nel caso del fucile Sabatti Tactical EVO, tuttavia, la rigatura MRR della sua canna è stata ulteriormente migliorata, facendo tesoro dell'esperienza che Sabatti ha maturato negli ultimi anni. La revisione di alcuni passi di rigatura e la riduzione della rugosità interna del foro assicurano costanza, velocità e precisione ancora superiori, oltre ad una più facile pulizia rispetto alle rigature tradizionali.

Protetta da un disco coprifiletto, la volata della canna è filettata per consentire di montare freni di bocca o altri accessori. Dobbiamo tuttavia annotare che a nostro avviso la sezione della parete della canna e la profondità del filetto in volata dovrebbero avere dimensioni più generose, e che utilizzando un freno di bocca, sotto la sollecitazione di calibri e caricamenti più potenti - come il 6.5 Creedmoor - volata e filetto stesso verranno messo a dura prova.

Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione

Una rigatura multiradiale si differenzia da a una rigatura tradizionale e da una poligonale per l’assenza di spigoli vivi. In effetti non si può nemmeno parlare di “rigatura” in senso stretto, dato che la canna è caratterizzata da una sezione prodotta dal susseguirsi di tratti a differente raggio di curvatura (da cui “multiradiale”) che si sviluppano lungo la lunghezza della canna stessa in un andamento elicoidale con il passo appropriato alla munizione.

Questo concetto produttivo porta a diversi vantaggi: tanto per cominciare, è’ l’ideale per il processo di rotomartellatura a freddo con cui vengono prodotte le canne: una minore usura del mandrino consente di avere una superiore durata dello stesso, con maggior uniformità del grado di precisione delle canne prodotte con un dato mandrino prima di cambiarlo, dalla prima all’ultima.

Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione

La canna può anche essere lappata con estrema facilità, senza alcun bisogno di ricorrere agli usuali tamponi in piombo necessari per le rigature tradizionali, dato che non sono per l’appunto presenti spigoli vivi, né concavi né convessi.

Infine, il proiettile impegna la rigatura nel cono di forzamento in modo più graduale, con miglior assialità rispetto alla canna, e non viene intagliato, portando a minore deformazione dello stesso e maggior omogeneità, indipendentemente da eventuali imperfezioni interne del proiettile.

Ultimo aspetto è costituito dalla facilità di pulizia di una canna multiradiale, che non rischia accumuli di residui carboniosi o ramature negli angoli della rigatura, tipicamente difficili da pulire adeguatamente.

Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione

VIDEO / Presentazione esclusiva della nuova carabina Sabatti Tactical EVO

Pubblicità
SmartReloader SR300 Light Rest
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione

Sebbene il design esteriore della calciatura sia sostanzialmente quello del precedente modello Tactical, sulla nuova carabina Sabatti Tactical EVO la calciatura è realizzata in Nylon caricato con fibra di vetro, in una composizione che la rende molto rigida e resistente, ma anche pesante, com'è giusto che sia, perlomeno negli usi sportivi di un'arma come questa.

Il tiraggio del calcio può essere modificato (allungato) grazie agli estensori opzionali sabatti, mentre il poggiaguancia è regolabile in altezza e deriva attraverso apposite viti di regolazione. Sia l'impugnatura ergonomica a pistola che l'astina anteriore hanno zigrinature antisdrucciolo sulle superfici di contatto. La superficie inferiore dell'astina è piatta, ideale per il tiro in appoggio su rest e predisposta per l'installazione di rotaie Picatinny per bipiedi.

La calciatura adotta uno speciale trattamento superficiale esterno che le conferisce una maggiore resistenza alle abrasioni. La colorazione è nera venata di bianco sia per la versione Tactical EVO Black che per la Tactical EVO Chrome, che differiscono fra loro solo per la colorazione dell'azione e della canna (nera o cromo, entrambe opache).

 

Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Fucile Sabatti Tactical EVO "Black"

Fucile Sabatti Tactical EVO "Black"

Fucile Sabatti Tactical EVO "Chrome"

Fucile Sabatti Tactical EVO "Chrome"

La Sabatti Tactical EVO è corredata di una valigetta che permette di trasportare la carabina con l'ottica montata

La Sabatti Tactical EVO è corredata di una valigetta che permette di trasportare la carabina con l'ottica montata

Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione

Lo scatto, un Match a tre leve, è stato a sua volta migliorato: l'uso di macchinari per elettroerosione a filo nella realizzazione delle componenti del pacchetto di scatto consente alla Sabatti di calibrare perfettamente le geometrie e le forme delle monte e delle leve. La differenza c'è, si vede nelle prestazioni, e si sente... al tocco.

Rispetto a un più comune scatto a due leve, il tre leve adottato da Sabatti consente una maggior demoltiplica dell’azione, garantendo uno scatto leggero e fluido senza dover andare ad agire su percussore e relativa molla, che resta potente a garanzia di percussioni sempre affidabili e tempi di scatto minimi.

Il Sabatti Tactical EVO si alimenta tramite caricatori amovibili. Il caricatore standard fornito con la carabina Tactical EVO è da 3 colpi, ma su richiesta è disponibile una versione maggiorata da 6 colpi. La carabina Tactical EVO US pensata per il mercato americano monta invece di serie un caricatore polimerico da 7 colpi compatibile AICS (Accuracy International Chassis System): si tratta di caricatori ormai divenuti per le armi bolt-action di precisione il corrispettivo dei caricatori STANAG per i semiauto in 5.56 mm.

Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione
Una rosata di prova di tre colpi realizzata alla distanza di 100 metri

Una rosata di prova di tre colpi realizzata alla distanza di 100 metri

Lungo in tutto 114 cm per un peso a vuoto di 6,2 chilogrammi, il Sabatti Tactical EVO esce dalla fabbrica privo di organi di mira integrati, ma predisposto al montaggio di rotaie MIL-STD 1913 Picatinny o attacchi per ottiche civili e militari di ogni tipo. I calibri annunciati al momento sono: .308 Winchester, 6,5x47 Lapua, 6,5 Creedmoor, 6,5x55mm, .300 Winchester Magnum e .284 Shehane.

La carabina è predisposta per un rail Picatinny (opzionale) per il montaggio di qualunque tipo di ottica

La carabina è predisposta per un rail Picatinny (opzionale) per il montaggio di qualunque tipo di ottica

Nella foto: cannocchiale Sightmark Latitude 8-32x60 F-Class

Sabatti Tactical EVO US

Sabatti Tactical EVO US

Sempre attenta alle necessità peculiari dei mercati esteri, nel 2020 Sabatti lancerà una variante della carabina Tactical EVO specificamente concepita per il mercato statunitense, che differisce spesso profondamente da quello europeo in termini di esigenze e aspettative degli utenti civili e degli operatori professionali: si pensi, ad esempio, a quelle discipline di tiro pratico che prevedono stage con fucili Bolt-Action.

La carabina Sabatti Tactical EVO US rimpiazza la pesante calciatura in Nylon rinforzato in fibra di vetro con una in tecnopolimeri, più leggera di 400 grammi rispetto al modello standard e munita di attacchi per magliette a sgancio rapido per tracolle tattiche. Parimenti, la canna da 71 cm con profilo cilindrico viene rimpiazzata da una conica, lunga 66 centimetri per un diametro di 22 mm alla volata (ovviamente filettata).

Questa "cura dimagrante" riduce la lunghezza totale della carabina Sabatti Tactical EVO US ad appena 109 centimetri, rispetto ai 114 del modello europeo, e l'alleggerisce di circa un chilo così da renderla più confortevole da trasportare e brandeggiare, in linea con le necessità e le preferenze dei tiratori statunitensi.

Sulla carabina Sabatti Tactical EVO US, inoltre, i caricatori proprietari da tre o sei colpi vengono sostituiti dai caricatori amovibili da sette colpi del sistema Accuracy International Chassis System (AICS); infine, il modello Tactical EVO US viene fornito di fabbrica con interfacce Picatinny per ottiche e bipiedi, laddove il modello europeo è predisposto per la loro installazione ma lascia l'onere all'utente finale.

Quello che abbiamo di fronte col nuovo Sabatti Tactical EVO è un potenziale Game Changer nel mondo dei fucili per il tiro di precisione, sia in ambito civile che professionale, e non solo dal punto di vista prestazionale, ma anche industriale. Se quanto dichiarato dall'azienda dovesse rivelarsi fattuale nelle prove sul campo, avremmo di fronte potenzialmente non soltanto il primo modello di una nuova linea di fucili destinata a lasciare il segno nei mercati internazionali, ma un'autentica rivoluzione negli standard di realizzazione in serie delle armi di precisione.

Questa nuova carabina sta arrivando in armeria in questi giorni. Il prezzo indicativo della Sabatti Tactical EVO è di 1.570 euro per la versione Black e 1.630 euro per la versione Chrome: un prezzo oggettivamente eccezionale, considerate le caratteristiche di prim'ordine di questa nuova carabina Sabatti.

Sabatti Tactical EVO: l'evoluzione nel tiro di precisione

Sabatti Tactical EVO - Specifiche Tecniche

Produttore
Modello
Tipologia

Carabina a ripetizione singola manuale

Impiego

Tiro di precisione, sportivo o in ambito professionale

Calibro

(con indicazione del passo di rigatura)
.308 Winchester (1:11)
6,5x47 Lapua (1:8)
6,5 Creedmoor (1:8)
6,5x55 SE (1:8)
.300 Winchester Magnum (1:11)
.284 Shehane (1:8,25)

Azione

Otturatore a tre tenoni anteriori con apertura a 60°

Sistema di scatto

Regolabile, tipo Match a tre leve

Sicura

Manuale

Capacità

Caricatore amovibile da 3 cartucce; caricatore opzionale da 6 cartucce

Canna

Cilindrica da 71 cm / 27.9”, diametro 28 mm alla volata

Organi di mira

Assenti; predisposta per rail Picatinny per montaggio ottiche

Lunghezza totale

114 cm / 44.8”

Peso (vuoto)

6,2 kg / 13.7 lbs

Materiali / Finiture

Parti metalliche in acciaio; canna brunita o cromo con finitura opaca; calcio in nylon caricato con fibra di vetro, di colore nero con venature bianche, oppure desert

Prezzo

1.570 euro (versione EVO Black) - 1.630 euro (versione EVO Chrome)

Pubblicità
Sabatti Tactical EVO