• S.D.M. M4 Commando e M4 Carbine, per chi è agli inizi

AR-15 Entry Level: S.D.M. M4 Commando e M4 Carbine

Tempo di lettura
5 minuti
Letto finora

AR-15 Entry Level: S.D.M. M4 Commando e M4 Carbine

Postato in:

Affascinati dagli AR-15, ma siete alle "prime armi"? Basilari e a buon mercato, gli M4 Commando e M4 Carbine della Sino Defense Manufacturing offrono quel "qualcosa in più" che può sicuramente interessare chi sia al primo acquisto di un Black Rifle per il tiro ricreativo o al poligono

L'industria armiera cinese ha ormai acquisito esperienza nella produzione di fucili e carabine d'impostazione AR-15 – storia iniziata circa a metà degli anni '80 col lancio da parte del colosso armiero statale NORINCO del fucile d'assalto Type CQ, un clone dell'M16-A1 americano.

Gli AR cinesi, inizialmente pensati solo per le vendite militari internazionali, erano basati sullo studio e sul Reverse Engineering degli M16 statunitensi catturati in Vietnam, e nei primi tempi si caratterizzavano non solo per il Design unico di componenti come le plastiche e il mirino anteriore, ma anche e soprattutto per l'impiego di alluminio 6061 al posto del 7075-T6 in modo da poter impiegare tecniche di produzione più economiche quali la microfusione e la colatura a cera persa al posto della forgiatura.

Gli M4 della Sino Defense Manufacturing sono economici e spartani, ma non possono più essere definiti delle semplici "cinesate", e fanno la loro parte

Gli M4 della Sino Defense Manufacturing sono economici e spartani, ma non possono più essere definiti delle semplici "cinesate", e fanno la loro parte

Con l'andare del tempo, la normalizzazione dei rapporti politici e commerciali tra la Cina e l'Occidente e l'accessibilità a buon mercato delle tecnologie e dei materiali in uso negli USA, anche gli AR-15 prodotti nel Paese asiatico si sono conformati quantomeno agli standard minimi occidentali, e non solo per le vendite militari e professionali, ma anche e soprattutto per il crescente mercato civile.

Se negli Stati Uniti le armi sportive moderne d'impostazione militare prodotte in Cina non possono essere importate e vendute a causa delle restrizioni imposte dalla fine degli anni '80 in poi, i mercati civili europei si sono dimostrati più che ricettivi, grazie soprattutto ai prezzi competitivi e alla buona qualità dei prodotti. Il fucile semi-automatico CQ-A, clone NORINCO della carabina M4, rappresenta ormai un'istituzione tra i tiratori civili del Vecchio Continente

Sopra, lo SDM M4 Commando con canna da 12". Sotto, lo SDB M4 Carbine con canna da 14.5". Entrambi i modelli sono venduti in kit con ottica a punto rosso e impugnatura frontale con bipiede incorporato.

Sopra, lo SDM M4 Commando con canna da 12". Sotto, lo SDB M4 Carbine con canna da 14.5". Entrambi i modelli sono venduti in kit con ottica a punto rosso e impugnatura frontale con bipiede incorporato.

Più recentemente, al novero delle aziende cinesi che offrono versioni semi-automatiche della piattaforma AR-15 sui mercati civili europei, si è aggiunta anche la S.D.M. - Sino Defense Manufacturing – i cui prodotti sono distribuiti in via esclusiva dalla Prima Armi S.r.l.
Attualmente sono cinque gli AR-15 a marchio S.D.M. distribuiti in Italia; essenzialmente si tratta sempre della stessa piattaforma, di volta in volta cambiano fattori quali la lunghezza della canna e dell'astina, la tipologia della calciatura e, in almeno un caso, il colore delle plastiche. In queste poche righe ci focalizziamo sui modelli-base della gamma: lo M4 Carbine 14.5" e lo M4 Commando 12".

Il lato destro del receiver

Il lato destro del receiver

Il lato destro del receiver, con la leva del selettore di fuoco dell'arma, che in questo caso funziona ovviamente solo in semiautomatico

Il lato destro del receiver, con la leva del selettore di fuoco dell'arma, che in questo caso funziona ovviamente solo in semiautomatico

I due M4 SDM sono sostanzialmente identici, tranne che nella lunghezza della canna

I due M4 SDM sono sostanzialmente identici, tranne che nella lunghezza della canna

A scanso di equivoci, ripetiamo: non è un caso se gran parte delle caratteristiche dei due modelli sono sovrapponibili. Si tratta, infatti, in pratica della stessa piattaforma.

La differenza è una sola: la canna in acciaio CrMoV rotomartellata a freddo – con sei rigature destrorse, passo di rigatura di 1:7", anima cromata e rompifiamma "a gabbietta d'uccello" avvitato su una filettatura alla volata – è lunga 30,5 centimetri sul modello Commando e 36,8 centimetri sul modello Carbine; in quest'ultimo caso è munita anche di Step Cut, quella sorta di restringimento a qualche centimetro dalla volata che nei modelli militari serviva per l'installazione dei lanciagranate M203 ma che su quelli civili non ha alcuna funzione se non quella estetica (e ormai anche sui modelli militari ha esaurito la sua utilità, dato che i lanciagranate più moderni si agganciano direttamente alle interfacce Picatinny, ma questa è un'altra storia).

In ambedue i casi, la canna presenta un blocco di presa gas a basso profilo ed è protetta da un'astina tubolare ventilata di lunghezza Carbine con rotaie MIL-STD 1913 Picatinny per accessori sui quattro quadranti. Il sistema di funzionamento è quello classico: presa di gas diretta, tramite un tubo in acciaio inossidabile lungo circa 25 centimetri.

Gli M4 SDM usano caricatori STANAG da 10 o più colpi

Gli M4 SDM usano caricatori STANAG da 10 o più colpi

Il caricatore standard montato sugli M4 SDM venduti in Italia è da 10 colpi

Il caricatore standard montato sugli M4 SDM venduti in Italia è da 10 colpi

Le due carabine con caricatori Magpul PMAG con finestra

Le due carabine con caricatori Magpul PMAG con finestra

S.D.M. M4 Commando e M4 Carbine, per chi è agli inizi

S.D.M. M4 Commando e M4 Carbine, per chi è agli inizi

La configurazione dei comandi sui castelli di questi AR-15 S.D.M. è quella classica degli M4, ma sia il pulsante di sgancio del caricatore, sia la sicura, sono ambidestri.

Il pozzetto del caricatore STANAG ospita facilmente anche i caricatori polimerici: nelle foto di questo articolo abbiamo aggiunto dei caricatori MagPul PMAG da 29 colpi, ma questi S.D.M. hanno in dotazione un caricatore MagPul PMAG da 10 colpi. 

I rail Picatinny di cui sono dotati questi due S.D.M. M4 lasciano ampio spazio alla fantasia

I rail Picatinny di cui sono dotati questi due S.D.M. M4 lasciano ampio spazio alla fantasia

Primo piano dello spegnifiamma montato in volata, identico sui due modelli

Primo piano dello spegnifiamma montato in volata, identico sui due modelli

In dotazione: ottica punto rosso 1x35 con riferimento luminoso da 2 MOA

In dotazione: ottica punto rosso 1x35 con riferimento luminoso da 2 MOA

Entrambi i modelli sono dotati di impugnatura frontale rimovibile, con bipiede incorporato

Entrambi i modelli sono dotati di impugnatura frontale rimovibile, con bipiede incorporato

Entrambi i modelli sono completamente MIL-SPEC, pur con le sottili variazioni tipiche dei prodotti cinesi: tutti gli accessori saranno installabili, alcuni con un po' più di fatica rispetto agli altri. Il calciolo telescopico a 6 posizioni è montato su un Buffer Tube che a sua volta è di tipo MIL-SPEC, quindi può essere sostituito con qualsiasi modello Aftermarket. Lo stesso dicasi dell'impugnatura a pistola.

I due modelli sono privi di mire metalliche di fabbrica; al loro posto è fornito in dotazione un Red Dot 1x35 di produzione proprietaria, denominato SDM MDM4, che presenta un riferimento luminoso rosso da 2 MOA, si alimenta tramite 3 piccole batterie a bottone standard LR44 ed è montata sulla rotaia Picatinny tramite un attacco di tipo Cantilever in alluminio macchinato, ovviamente rimovibile e rimpiazzabile dal tiratore un'altra ottica di sua scelta.

Un altro accessorio fornito di serie è l'impugnatura frontale rimovibile, in polimero, munita di bipiede collassabile.

Si tratta di armi che funzioneranno senza dare problemi, forse non con prestazioni a livello dei migliori AR statunitensi da gara, ma più che adeguati all'uso "di tutti i giorni" – ed è per questo motivo che sono consigliati soprattutto a chi voglia acquistare un Black Rifle in questo momento di forte domanda ma debba tenersi entro i confini di un Budget ristretto, oppure per chi sia al primo acquisto di un'arma sportiva d'impostazione militare moderna.

La calciatura regolabile. Su questi fucili è possible montare qualunque tipo di accessorio aftermarket

La calciatura regolabile. Su questi fucili è possible montare qualunque tipo di accessorio aftermarket

Dettaglio dell'astina, costituita da 4 rail Picatinny pronti ad accettare qualunque tipo di ottica o accessorio

Dettaglio dell'astina, costituita da 4 rail Picatinny pronti ad accettare qualunque tipo di ottica o accessorio

Vista dello sportello di protezione dell'otturatore: non particolarmente rifinito, ma perfettamente affidabile

Vista dello sportello di protezione dell'otturatore: non particolarmente rifinito, ma perfettamente affidabile

Gli S.D.M. M4 della serie Carbine e Commando sono classificati come armi sportive (numero di classificazione rispettivamente 13_00719s1 e 13_00719s2) e sono pensati esattamente per quello che credete: muletti solidi e tutto sommato affidabili per il tiro informale, ricreativo e d'allenamento al poligono di tiro.

Il prezzo di 999 euro è ormai nella media di molti altri Entry Level, inclusi i modelli di importanti aziende americane come Colt, ma gli accessori in dotatione con questi due S.D.M. offrono già più di quanto il tiratore alle prime armi vorrà cercare, e per questo motivo, li raccomandiamo caldamente.

Lo SDM M4 Carbine in azione

Lo SDM M4 Carbine in azione

SDM M4 Commando in azione

SDM M4 Commando in azione

Vista laterale dello SDM M4 Carbine

Vista laterale dello SDM M4 Carbine

Vista laterale dello SDM M4 Commando

Vista laterale dello SDM M4 Commando

S.D.M. M4 Carbine e M4 Commando - Specifiche

Produttore

S.D.M. - Sino Defense Manufacturing

Distributore
Modello

S.D.M. M4 Carbine
S.D.M. M4 Commando

Tipologia

Fucile semi-automatico

Calibro

.223 Remington

Azione

Semi-automatica, recupero di gas diretto

Sistema di scatto

Singola azione, stadio singolo, a cane interno

Sicura

Manuale ambidestra che interviene sulla catena di scatto

Capacità

Caricatori STANAG 4179 (tipo AR-15) di qualsiasi capacità

Canna

– M4 Carbine: 368 mm, cromata con Step Cut
– M4 Commando: 305 mm, cromata

6 rigature destrorse, passo di 1:7"

Organi di mira

Nessuna mira metallica di fabbrica; ottica a punto rosso S.D.M. MDM4 1x35mm su anello Cantilever, rotaia MIL-STD 1913 Picatinny a piena lunghezza

Lunghezza totale

– M4 Carbine: 757 mm a calciolo chiuso, 838 mm a calciolo esteso
– M4 Commando: 700 mm a calciolo chiuso, 775 mm a calciolo esteso

Peso (vuoto)

– M4 Carbine: 2,77 kg
– M4 Commando: 2,75 kg

Materiali / Finiture

Semicastello superiore e inferiore in alluminio forgiato e macchinato
Impugnatura a pistola e calcio in polimero
Grip frontale in polimero con bipiede a scomparsa incluso

Prezzo

999 euro, IVA inclusa (entrambi i modelli)