• Munizioni al piombo: niente panico!

Munizioni al piombo: niente panico!

Tempo di lettura
2 minuti
Letto finora

Munizioni al piombo: niente panico!

Postato in:

Torniamo sulla questione delle munizioni in piombo e delle potenziali limitazioni che potrebbero arrivare (in futuro) dalla Commissione Europea

È confermato che le discussioni in corso in sede europea al momento riguardano "solo" le munizioni per la caccia nelle zone umide

È confermato che le discussioni in corso in sede europea al momento riguardano "solo" le munizioni per la caccia nelle zone umide

Foto di Oleg Volk

Pochi giorni fa avevamo pubblicato la notizia di nuove possibili restrizioni in arrivo sull'uso di munizioni al piombo: un nuovo potenziale attacco in arrivo dalla Commissione Europea, che rischierebbe di avere un impatto ancora più negativo di quello delle restrizioni imposte con l'ultima modifica alla direttiva europea sulle armi da fuoco.

Sebbene sia molto importante essere sempre all'erta su possibili pericoli per il mercato armiero, quindi anche per tutti noi, è altrettanto importante inquadrare correttamente le notizie, per non diffondere inutili preoccupazioni e allarmismi.

Le preoccupazioni scatenate dalla paura che vengano toccate tutte le munizioni in piombo - impattando quindi su tutte le attività di tiro sportivo - hanno determinato molta attenzione sulla notizia che abbiamo pubblicato, con varie richieste di chiarimento, conferma e approfondimento sulla notizia stessa. Cosa che ora proviamo a fare.

Sulle possibili restrizioni che la Commissione Europea vorrebbe introdurre sulle munizioni in piombo, fonti accreditate in sede UE ci hanno precisato che le attività in corso in sede europea riguardano al momento unicamente le attività venatorie legate alle zone umide, le cosiddette Wetlands

Munizioni in acciaio Fiocchi Wetland

Munizioni in acciaio Fiocchi Wetland

Munizioni in acciaio Fiocchi Excellence

Munizioni in acciaio Fiocchi Excellence

Anche fonti legate all'AFEMS – l'associazione dei fabbricanti europei di munizioni sportive – precisano che l'oggetto di cui la Commissione Europea si sta occupando sono ancora una volta le munizioni da caccia limitatamente all'impiego in zone umide. Cosa che i cacciatori italiani e di altri paesi europei già sanno e con la quale convivono ormai da tempo.

Niente panico: attualmente non ci sono in vista restrizioni sull'uso di munizioni al piombo per impieghi diversi da quelli venatori

Niente panico: attualmente non ci sono in vista restrizioni sull'uso di munizioni al piombo per impieghi diversi da quelli venatori

Che alla Commissione Europea piacerebbe "andare oltre" si sa, ma per quanto riguarda le munizioni in piombo per armi corte e lunghe rigate, per il momento non esistono indicazioni operative, ma solo richieste in sede europea di condurre studi sul loro impatto ambientale – dunque nulla che debba destare preoccupazioni.

Trattandosi di un procedimento di modifica del regolamento REACH, la questione in questo caso esula dalla politica in senso stretto ed entra in campo squisitamente tecnico; la pressione dei tiratori ha funzionato bene nel caso della direttiva europea, ma deve ora lasciare il campo al lavoro degli esperti, che stanno già lavorando per far sì che nessuna restrizione al di fuori di quelle già in vigore veda mai la luce.

È necessario dunque rimarcare come il mercato delle munizioni in piombo non corre alcun pericolo immediato. Bisogna quindi evitare di farsi prendere dal panico: per le munizioni in piombo in senso lato non c'è nessuna messa al bando dietro l'angolo, così come non si è concretizzata quella proposta dalla Commissione Europea sulle armi di Categoria B7.

Di fronte a queste minacce – perché questo, di fatto, sono! – è necessario mostrare resilienza ed evitare comportamenti del tipo "non compro, tanto tra un po' le vieteranno tutte". Chi vuole colpire il mondo delle armi e del tiro sportivo ha interesse che voi crediate certe cose, in modo da causare una contrazione artificiosa del mercato e indebolire l'intero comparto in vista di nuovi attacchi in futuro. Vi terremo informati.

L'UNICA COSA DI CUI AVER PAURA È LA PAURA STESSA.

Franklin Delano Roosevelt

Pubblicità
Munizioni al piombo: niente panico!