L'olio di jojoba per le armi a polvere nera

Tempo di lettura
3 minuti
Letto finora

L'olio di jojoba per le armi a polvere nera

Postato in:

Le armi a polvere nera richiedono lubrificanti specifici per rimanere affidabili e in condizioni ottimali. Quale lubrificante usare in un'arma a polvere nera? L'olio di jojoba è forse il migliore.

L'olio di jojoba nelle armi a polvere nera.

Pubblicità
Negozi 5.11 in Italia

Si potrebbe credere che qualsiasi lubrificante vada bene per le nostre armi, e non ci sia alcun bisogno di fare scelte specifiche per quelle a polvere nera più di quanto non scegliamo un olio diverso per un revolver o una pistola, ma l'uso di lubrificanti corretti quando si spari a polvere nera, come l'olio di jojoba, è molto importante, e non deve essere sottovalutato.

 

I moderni oli per armi sono a base di petrolio, e durante la combustione della polvere nera, mischiandosi con la grande quantità di residui che questa lascia, formano un composto catramoso che presto tenderà a bloccare imeccanismi, rendendo l'arma inutilizzabile. Questo effetto è meno evidente su armi monocolpo, ovviamente, ma rappresenta un vero problema per i revolver a percussione o le armi a ripetizione che sparino cartucce metalliche caricate a polvere nera.

Bottiglie di olio di capodoglio estratto da un capodoglio spiaggiato nel 1998 e conservate al museo dei balenieri di Nantucket

Bottiglie di olio di capodoglio estratto da un capodoglio spiaggiato nel 1998 e conservate al museo dei balenieri di Nantucket

(foto: John Lienhard / University of Houston)

Con l'introduzione diffusa del revolver (nella foto una riproduzione Uberti della Colt Paterson), l'esigenza di una lubrificazione efficace per le armi a polvere nera diventa ancora più importante.

Con l'introduzione diffusa del revolver (nella foto una riproduzione Uberti della Colt Paterson), l'esigenza di una lubrificazione efficace per le armi a polvere nera diventa ancora più importante.

Per questo motivo è bene evitare gli oli moderni a base di petrolio, con l'unica eccezione del Ballistol, formulato in Germania quando le armi a polvere nera erano ancora d'uso comune e gli inneschi erano corrosivi, e che è prodotto con olio di paraffina di grado farmaceutico e certi alcoli con bassissima tossicità, e che agisce da solvente dei residui della polvere nera.

 

Il modo migliore per capire cosa funzioni al meglio nelle armi a polvere nera è guardare a cosa veniva usato all'epoca in cui erano le uniche armi in circolazione, e quali tipi d'olio venissero usati per la loro manutenzione.

 

Gli oli usati più comunemente nelle armi a polvere nera erano l'olio d'oliva o, in tempi più recenti, l'olio di capodoglio, che non era comune olio di balena, bensì un lubrificante di qualità molto superiore (più esattamente una cera che resta allo stato liquido, anzichè un olio) prodotto lavorando la massa grassa che si trovava nella testa dei capodogli.

 

Si trattava di uno dei lubrificanti più efficaci e raffinati mai esistiti, con doti detergenti e di prevenzione della ruggine davvero eccellenti, ideale per armi da fuoco, macchinari e meccanismi di precisione in generale, ed era un eccellente solvente delle fecce di sparo, rendendo il residuo lasciato dalla combustione della polvere nera morbido e fluido, impedendogli di incrostare canna e meccanismi.

L'albero del tamburo (qui una replica Uberti 1851 Navy) è uno dei punti critici per il funzionamento e va tenuto abbondantemente lubrificato.

L'albero del tamburo (qui una replica Uberti 1851 Navy) è uno dei punti critici per il funzionamento e va tenuto abbondantemente lubrificato.

L'olio di capodoglio ha tre difetti fondamentali: è decisamente discutibile (per usare un eufemismo) da un punto di vista etico, è estremamente difficile da reperire dato che la caccia alle balene è vietata praticamente in tutto il mondo, ed era spaventosamente costoso anche quando era legalmente disponibile.

 

Per nostra fortuna, esiste un altro olio che ha praticamente la stessa identica composizione dell'olio di capodoglio: l'olio di jojoba.

 

L'"olio" di jojoba è una cera liquida (proprio come l'olio di capodoglio), è costituito dagli stessi esteri cerosi a catena lunga, nelle stesse proporzioni presenti nell'olio di capodoglio, ma viene estratto dai semi della pianta di jojoba (Simmondsia Chinensis).

 

Comparato all'olio di capodoglio ha le stesse virtù (e per certi aspetti è considerato addirittura migliore) e, contrariamente a questo, è eticamente accettabile e molto facile da trovare (si può ordinare su Amazon).

 

Resta solo il terzo difetto: è piuttosto costoso, costando intorno ai 30 euro per 500 ml, d'altro canto il lato positivo è che mezzo litro d'olio di jojoba ci durerà anni (e una caratteristica di quest'olio è di non irrancidire mai).

 

Proprio come l'olio di capodoglio, l'olio di jojoba ha un'elevata resistenza al calore, eccellenti proprietà lubrificanti e antiruggine per i meccanismi metallici ed è anche un eccellente solvente delle fecce lasciate dalla polvere nera.

Oltre a essere assolutamente atossico, l'olio di jojoba è ottimo non solo per mantenere un'arma a polvere nera efficiente, ma la protegge dalla ruggine e permette di mantenere in condizioni perfette manufatti in cuoio e di proteggere dall'ossidazione gli accessori usati per il tiro.

Oltre a essere assolutamente atossico, l'olio di jojoba è ottimo non solo per mantenere un'arma a polvere nera efficiente, ma la protegge dalla ruggine e permette di mantenere in condizioni perfette manufatti in cuoio e di proteggere dall'ossidazione gli accessori usati per il tiro.

In foto, replica Uberti 1851 Navy 

Per tradurre queste considerazioni in termini pratici, partendo da un'arma perfettamente pulita ho sparato 16 tamburi da 6 colpi, caricati con 20 grani di polvere svizzera n.2 e palle tonde da .375", nella mia Uberti 1851 Navy, che era stata abbondantemente lubrificata con olio di jojoba nel meccanismo e sull'albero del tamburo: dopo 72 colpi l'arma funzionava fluidamente e senza la minima esitazione esattamente come all'inizio, quando era pulita. Ho smesso di sparare solo perchè ho finito le munizioni, ma ho in programma sessioni di test più lunghe.

 

Infine, come considerazione collaterale, al contrario dei moderni oli per armi, che richiedono qualche cautela nel maneggio, l'olio di jojoba di fatto fa bene alla pelle.

 

Dunque, se volete il meglio in termini di affidabilità, lubrificazione e protezione per le vostre armi a polvere nera, l'olio di jojoba è decisamente la soluzione ottimale.