Pubblicità
Sabatti Rover rifles

Kimber R7 Mako, nuova pistola da porto occulto

Tempo di lettura
2 minuti
Letto finora

Kimber R7 Mako, nuova pistola da porto occulto

Postato in:

Anche la Kimber, nota produttrice di pistole di derivazione 1911, fa il suo esordio sul mercato delle polimeriche a percussore lanciato con il lancio del modello R7 Mako, una subcompatta calibro 9mm dedicata alle esigenze di porto occulto e difesa personale

Estremamente compatta e leggera, basata su un sistema di chiusura geometrica a corto rinculo di canna innovativo, la R7 Mako è la prima polimerica a percussore lanciato di Kimber

Kimber R7 Mako, nuova pistola da porto occulto

La pistola semi-automatica subcompatta Kimber R7 Mako calibro 9mm Parabellum è il primo modello con fusto polimerico e scatto a percussore lanciato prodotto dalla Kimber of America, già nota soprattutto per le sue creazioni di derivazione 1911 destinate al tiro sportivo e agli impieghi tattico-difensivi.

 

Come molte altre realtà del settore, anche Kimber ha deciso di orientarsi su un prodotto destinato al porto occulto – mercato che da anni è in espansione negli USA grazie anche alle leggi sempre più "carry-friendly". Oltre all'estetica accattivante, la nuova Kimber R7 "Mako" si caratterizza per una serie di interessanti soluzioni tecniche che la rendono particolarmente attraente per il porto continuato.

 

 

La nuova Kimber R7 Mako si basa su un sistema di funzionamento a corto rinculo di canna, con chiusura geometrica: una superficie posizionata in coda alla camera di cartuccia si inserisce in un'apposita sede sulla parte superiore del carrello, riducendo l'angolo d'inclinazione necessario all'apertura per aumentare il livello d'affidabilità.

Pistola Kimber R7 Mako calibro 9mm, lato destro

Pistola Kimber R7 Mako calibro 9mm, lato destro

Kimber R7 Mako, nuova pistola da porto occulto
Kimber R7 Mako, nuova pistola da porto occulto

Il carrello, macchinato in acciaio inossidabile e rifinito per nitrocarburazione ferritica, presenta una peculiare finestra d'espulsione completamente laterale – non aperta sul cielo del carrello – in modo da ridurre gli spigoli vivi che possano causare problemi durante l'estrazione, limitare gli spazi in cui possano introdursi corpi estranei che vadano ad inficiare il buon funzionamento dell'arma, e proteggere dai bossoli e dai residui di sparo la sede dell'ottica.

 

Come molte altre armi da difesa-servizio – anche subcompatte – dell'attuale generazione, infatti, anche la Kimber R7 Mako presenta uno scasso in coda al carrello che ospita un'interfaccia per ottiche a punto rosso di piccole dimensioni, oltre a mirino e tacca di mira TruGlo Tritium Pro con riferimento anteriore color arancione e riferimenti posteriori bianchi dell'altezza adeguata per andare in Co-witnessing completo con l'ottica.

 

La Kimber R7 Mako è disponibile anche in versione OI ("Optics Installed"), munita già di fabbrica di un'ottica a punto rosso Crimson Trace CT-1500, con riferimento luminoso centrale da 3 MOA, sistema di accensione automatica e regolazione autonoma dell'illuminazione basata su sensori, e batteria CR2032 dall'autonomia di 500-650 ore.

 

Il carrello della R7 Mako è svasato frontalmente per facilitare l'estrazione, e presenta scanalature di maneggio anteriori e posteriori. La canna, da 8,5 centimetri di lunghezza, presenta sei principi di rigatura sinistrorsi con passo di 1:10, e una molla di recupero captiva su un'asta guidamolla in polimero.

Kimber R7 Mako, nuova pistola da porto occulto
Kimber R7 Mako, nuova pistola da porto occulto

Il fusto della Kimber R7 Mako è realizzato in nylon caricato con fibra di vetro, e ospita il pacchetto di scatto all'interno di un modulo estraibile in acciaio inossidabile.

 

Tutti i comandi – pulsante di sgancio del caricatore, leva di rilascio dello Hold Open, leva di smontaggio "tipo Glock" – sono ambidestri. La superficie del fusto è interamente zigrinata in un pattern antisdrucciolo molto aggressivo, e il dust cover presenta una rotaia per accessori.

Le specifiche tecniche della nuova pistola subcompatta Kimber R7 Mako

Le specifiche tecniche della nuova pistola subcompatta Kimber R7 Mako

Lo scatto della R7 Mako – denominato Performance Carry Trigger dalla Kimber – offre una corsa fluida e uno sgancio netto, per un peso che va dai 2,2 ai 3 chili, non regolabile. La sicura al grilletto è l'unico sistema di sicurezza esterno presente sulla R7 Mako.

 

Lunga in tutto 157 mm per un peso a vuoto di 552 grammi, la Kimber R7 Mako si alimenta tramite caricatori bifilari in lamierino d'acciaio con elevatore e basetta in polimero, disponibili in versione da 11 e 13 colpi – ovviamente sempre con la possibilità di ospitare un colpo aggiuntivo in canna.

 

Il prezzo indicativo al pubblico per la Kimber R7 Mako negli USA è di 599 dollari per il modello base (OR, "Optics Ready") e di 799 dollari per il modello con ottica fornita di serie. Al momento non ci sono indicazioni relative alla disponibilità e al prezzo sul mercato italiano.

 

I PRODOTTI KIMBER SONO DISTRIBUITI IN ITALIA DA PAGANINI

VIDEO / Kimber’s R7 Mako. Feed Your Appetite For Something Different.