Glock 46: arriva un'austriaca rototraslante?

Tempo di lettura
2 minuti
Letto finora

Glock 46: arriva un'austriaca rototraslante?

Postato in:

Sono stati la rivista tedesca Deutsches Waffen Journal e il sito internet statunitense Recoilweb.com ad annunciarlo al mondo: l'austriaca Glock avrebbe pronta una nuova pistola che fa a meno della classica chiusura Browning sostituendola con una chiusura rototraslante. Vediamo cosa se ne sa finora...

La Glock 46: rappresenta il futuro delle pistole dell'azienda austriaca?

Alcune immagini della nuova Glock 46, con canna rototraslante

Alcune immagini della nuova Glock 46, con canna rototraslante

Foto: DWJ Verlags GmbH

A darne notizia in anteprima mondiale, sul numero di ottobre già disponibile nelle edicole tedesche, è la famosa rivista Deutsches Waffen Journal; per il pubblico anglofono e per gli appassionati d'armi su Internet, è stato invece il seguitissimo sito statunitense Recoilweb.com.

E si tratta di una notizia importante, di quelle destinate a lasciare il segno nella storia del mercato armiero: l'austriaca Glock avrebbe pressoché pronta una nuova pistola, e non si tratta delle Gen5 di cui abbiamo già parlato, ma di una nuova semi-compatta denominata Glock 46.
Abbiamo atteso qualche giorno prima di scriverne a nostra volta, in modo da poter dare qualche notizia un po' più precisa rispetto a quanto finora circola sul Web. Ed eccoci qui...

Lo schema tecnico della canna rototraslante della nuova Glock 46

Lo schema tecnico della canna rototraslante della nuova Glock 46

Superficialmente parlando, la Glock 46 sarebbe un "ripensamento" della classica Glock 19: lunga 18,7 centimetri, con canna da 104mm per un peso a vuoto di circa 600 grammi e caricatore bifilare da quindici colpi calibro 9 Parabellum.
La Glock 46 presenterebbe anche la leva di sgancio del caricatore ambidestra introdotta sui modelli Gen5, e una "coda di castoro" estesa integrale direttamente al fusto anziché al dorsalino intercambiabile dell'impugnatura.

A fare la differenza, tuttavia, sarebbe l'assetto tecnico. La Glock 46, infatti rimpiazzarebbe la chiusura a canna oscillante tipo Browning modificata con un sistema di canna rototraslante.
E non un sistema già sperimentato, come quello presente sulle pistole Grand Power slovacche o sulle Beretta Cougar e Px4 Storm, ma un nuovo sistema coperto da almeno uno dei due brevetti presentati da Glock per questa nuova pistola.

Per la nuova Glock 46, l'azienda austriaca ha presentato almeno due brevetti

Per la nuova Glock 46, l'azienda austriaca ha presentato almeno due brevetti

Lo schema tecnico della Glock 46, come riportato sul brevetto

Lo schema tecnico della Glock 46, come riportato sul brevetto

Alcuni dettagli del sistema di chiusura della nuova Glock 46

Alcuni dettagli del sistema di chiusura della nuova Glock 46

Foto: DWJ Verlags GmbH

Il motivo di questo cambiamento è semplice: la Glock intende partecipare alle gare che le Polizie di numerosi Länder, in Germania, indirranno nel corso dei prossimi due anni per il rimpiazzo delle armi attualmente in dotazione.

Ma come ben sanno i giornalisti del settore e gli operatori dell'industria, non tutte le pistole possono partecipare a questo genere di Tender in Germania.
L'Istituto Tecnico della Scuola Superiore di Polizia (Polizeitechnische Institut der Deutschen Hochschule der Polizei, PTI DHPol) infatti, pubblica e aggiorna periodicamente una serie di linee-guida tecniche che tutte le Polizie dei diversi Länder federali tedeschi devono rispettare nel scegliere le armi di dotazione.

Il sistema di smontaggio della Glock 46, come riportato sul brevetto

Il sistema di smontaggio della Glock 46, come riportato sul brevetto

Al momento non tutte le pistole Glock soddisfano le linee-guida, e nessuna i termini aggiuntivi dei Tender delle varie Polizie tedesche che cercano una nuova arma; dunque l'azienda non avrebbe potuto partecipare alle gare di cui sopra senza un'arma completamente diversa. Il progetto si deve a Friedrich Dechant, Generale di Brigata dell'Esercito austriaco in pensione nonché ingegnere, figura storica del settore armiero austriaco, che collaborò al progetto sia della prima Glock 17 che dello Steyr AUG.

Al momento, nulla più è dato sapere sulla nuova Glock 46 – neppure quando, o se, sarà resa disponibile sui mercati commerciali internazionali, o se sarà esposta alle fiere di settore della fine di quest'anno o dell'anno prossimo. Bisognerà forse aspettare la fine delle gare d'adozione delle varie Polizie tedesche prima di poterla guardare più da vicino, ma... mai dire mai, quindi incrociamo le dita, potrebbe accadere prima di quanto speriamo!