• La Colt "Series 70"

Colt 1911 Mark IV Series 70

Tempo di lettura
3 minuti
Letto finora

Colt 1911 Mark IV Series 70

Postato in:

Quando nel 1911 John Moses Browning vide la sua pistola semiautomatica adottata dall'esercito degli Stati Uniti, certamente non immaginava che sarebbe rimasta in produzione per oltre un secolo, con innumerevoli varianti. La cosiddetta “Series 70” è considerata il vertice della produzione Colt.

Colt 1911 Mark IV Series 70

Colt 1911 Mark IV Series 70

Nonostante numerosi produttori di armi corte si siano cimentati nella realizzazione di cloni della 1911, il produttore per antonomasia della 1911 è sempre stato Colt.

Nel corso del XX secolo Colt ha realizzato la 1911, nella sua versione “Government model”, in numerose varianti, via via affinate rispetto al modello base 1911. Tra tutte queste, quella più amata dagli appassionati è certamente la “Series 70”, per tutta una serie di motivi che andremo a vedere a breve.

Dobbiamo prima fare solo un brevissimo preambolo: oggi si tende a usare il termine “Series 70” per definire qualsiasi Colt 1911 Government non dotata di sicura automatica al percussore. Quest'uso è diventato così diffuso che Colt stessa ormai vi fa ricorso.

La Government “Series 70” propriamente detta, però, ha certe caratteristiche tecniche specifiche.

.45 ACP: è il calibro storico della Colt 1911

.45 ACP: è il calibro storico della Colt 1911

Arma molto apprezzata da quanti l'avevano avuta al fianco durante la guerra, la 1911 divenne molto diffusa anche sul mercato civile e sui campi di tiro, anche se il progetto originale privilegiava l'affidabilità rispetto alla precisione.

Colt non rimase tuttavia indifferente alla questione e, conscia dell'esigenza di migliorare questo aspetto, mise nuovamente mano al progetto della 1911 A1, modificandolo leggermente.

Dettaglio dell'impugnatura, con le guancette in legno

Dettaglio dell'impugnatura, con le guancette in legno

Vista frontale della canna, con l'arma in apertura

Vista frontale della canna, con l'arma in apertura

Il caricatore ha una capacità standard di sette cartucce

Il caricatore ha una capacità standard di sette cartucce

Tutti i comandi si trovano sul lato sinistro dell'arma

Tutti i comandi si trovano sul lato sinistro dell'arma

Tacca e mirino sono fissi

Tacca e mirino sono fissi

Il punto più critico per la precisione dell'arma venne individuato nella boccola frontale che chiude il carrello e assicura l'accoppiamento della canna al medesimo, con l'arma in batteria e pronta al fuoco.

Le tolleranze necessarie a un corretto funzionamento, sommate alle inevitabili tolleranze del ciclo produttivo, per forza di cose impostate in modo tale da errare per eccesso, non certo per difetto, facevano sì che la volata della canna potesse avere un gioco eccessivo, nuocendo alla precisione.

Le marcature sul fianco sinistro del carrello

Le marcature sul fianco sinistro del carrello

Colt 1911 Mark IV Series 70

Colt 1911 Mark IV Series 70

Si decise pertanto di abbandonare la boccola rigida originale, e adottarne una in cui al posto del “tubetto” in cui scorre la canna vi fossero due parti semicircolari distinte ed elastiche.

Grazie a un diverso profilo di canna questa, ad arma in batteria, era posizionata elasticamente in una posizione fissa ben determinata, migliorando la precisione.

A questo va sommato il fatto che, in quel periodo, Colt produsse 1911 con un livello di finitura davvero elevato, che rappresentano l'apogeo della qualità produttiva Colt del XX secolo.

L'esigenza di avere armi più sicure, i primi rigurgiti antiarmi, uniti alla propensione del popolo americano di far causa a qualcuno con la stessa disinvoltura con cui ci si soffia il naso, portarono negli anni '80 Colt a mettere mano nuovamente al progetto, adottando la sicura al percussore, contro spari accidentali.

La Colt 1911 Mark IV Series 70 al tiro: morbida come tutte le 1911

La Colt 1911 Mark IV Series 70 al tiro: morbida come tutte le 1911

Lato destro dell'arma

Lato destro dell'arma

La pistola in smontaggio da campo

La pistola in smontaggio da campo

Lato sinistro dell'arma

Lato sinistro dell'arma

Dettaglio del cane in posizione armata

Dettaglio del cane in posizione armata

La boccola elastica, valida per la precisione ma delicata, venne abbandonata in quanto incline a piegarsi o rompersi con l'uso, e si tornò all'impiego della boccola tradizionale.

La mezza monta di sicurezza, che serviva a impedire al cane dell'arma di battere l'innesco in caso sfuggisse durante l'armamento manuale, sulla “Series 70” (così come le precedenti) era del tipo “prigioniero” (ossia, con cane sulla mezza monta due dentini impediscono di tirare il grilletto abbattendolo).

Sulla Series 80 i dentini, ritenuti a torto o a ragione fragili, furono eliminati, lasciando un semplice piano di scatto secondario, così che ora tirando il grilletto il cane si abbatteva dalla monta di sicurezza, ovviamente senza assolutamente avere la forza di percuotere l'innesco.

A sinistra una Colt 1911 Serie 80, a destra la Mark IV Serie 70 oggetto di questo articolo

A sinistra una Colt 1911 Serie 80, a destra la Mark IV Serie 70 oggetto di questo articolo

Le Colt 1911 Serie 70 e Serie 80 differiscono per la sicura automatica al percussore, presente solo sulla Serie 80

Le Colt 1911 Serie 70 e Serie 80 differiscono per la sicura automatica al percussore, presente solo sulla Serie 80

In alto: sul fusto della Colt 1911 Serie 80 è visibile la leva che disconnette la sicura automatica al percussore al momento dello sparo

In alto: sul fusto della Colt 1911 Serie 80 è visibile la leva che disconnette la sicura automatica al percussore al momento dello sparo

Crisi economica, aumento dei costi di produzione e l'introduzione di nuovi materiali indussero Colt (ma praticamente tutte le case costruttrici dell'epoca fecero altrettanto) a tagli sui processi produttivi non essenziali, come la finitura, così che la qualità estetica delle 1911 “Series 80” e successive non era all'altezza delle “Series 70”.

La Colt 1911 Mark IV Series 70 è disponibile con finitura brunita o bianca

La Colt 1911 Mark IV Series 70 è disponibile con finitura brunita o bianca

Queste modifiche non piacquero affatto agli appassionati. La sicura al percussore “sporcava” lo scatto della 1911, proverbiale per la sua corsa netta e pulita, mentre le nuove finiture facevano storcere il naso ai puristi.
In breve, le “Series 70” divennero pistole concupite da collezionisti e tiratori che apprezzavano la qualità estetica oltre a quella meccanica e il loro prezzo salì ancora di più.

Col suo ritorno sul mercato civile, consapevole di questo fatto, Colt ha rimesso in produzione una versione della 1911 denominata “Series 70”. Se da un lato si tratta, ovviamente, di una riproduzione, dall'altro non si può che apprezzarne l'elevato grado di finitura, l'assenza della sicura al percussore e della fragile boccola elastica, con la precisione (ottima) dell'arma assicurata semplicemente da degli accoppiamenti accurati. Se diverrà un nuovo classico, solo il tempo potrà dirlo.

Colt 1911 Mark IV Series 70

Colt 1911 Mark IV Series 70

Colt 1911 Mark IV Series 70 - Specifiche

Distributore
Modello

Colt 1911 Mark IV Series 70

Tipologia

Pistola semiautomatica

Calibro

.45 ACP

Azione

Chiusura geometrica (sistema Browning)

Sistema di scatto

Singola azione

Sicura

Manuale, con blocco del cane armato

Capacità

7+1

Canna

5" / 127mm

Organi di mira

Tacca e mirino fissi

Lunghezza totale

216mm

Peso (vuoto)

1.063g

Materiali / Finiture

Acciao al carbonio; finitura brunita o bianca

Prezzo

1.699 euro