• Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti

Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti

Tempo di lettura
2 minuti
Letto finora

Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti

Postato in:

Esaminiamo la Canik TP9 DA, pistola semi-automatica a percussore lanciato prodotta in Turchia, disponibile in Italia tramite la Origin STB di Forlì e ad oggi una delle alternative più interessanti sul mercato

Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti

Nel corso degli anni la gamma di pistole Canik TP9 si è evoluta in termini di Design e di qualità produttiva.

I modelli importati oggi in Italia dalla Origin STB ne rappresentano l'incarnazione più recente, e già ad una prima analisi risultano immediatamente chiari a tutti i motivi del successo della piattaforma.

Sebbene dal punto di vista tecnico queste pistole siano ormai fra le tante Striker-Fired presenti sul mercato, ad un prezzo competitivo le Canik TP9 offrono livelli di qualità che nulla hanno da invidiare a quelli europei, aspetti che negli ultimi anni le hanno rese sempre più appetibili.

Canik TP9 DA Black

Canik TP9 DA Black

Canik TP9 DA Tungsten

Canik TP9 DA Tungsten

Canik TP9 DA Desert

Canik TP9 DA Desert

La Canik TP9 DA è il modello-base della gamma. L'importatore italiano la rende disponibile in versione Black, Desert o con carrello Tungsten Gray, tutte con caricatori da 15 colpi. Ricordiamo a tutti che fra le pistole Canik distribuite da Orign STB ci sono modelli classificati sportivi e modelli classificati da difesa, e che un'arma corta – qualsiasi arma corta – può essere solo comune o ad uso sportivo (non entrambe le cose), a seconda della richiesta presentata al Banco Nazionale di Prova dal fabbricante o dal distributore. Prima dell'acquisto verificate quindi bene il modello che desiderate, a seconda delle vostre esigenze, chedendo al vostro armiere di fiducia.

Canik TP9 DA Black

Canik TP9 DA Black

Canik TP9 DA Tungsten

Canik TP9 DA Tungsten

Canik TP9 DA Desert

Canik TP9 DA Desert

Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti

In termini tecnici, la Canik TP9 DA è una pistola semi-automatica a corto rinculo di canna, con chiusura Browning modificata e scatto in azione mista singola/doppia a percussore lanciato modificato con abbatticane e grilletto antistress tipo Walther.

Il fusto è realizzato in tecnopolimeri caricati, e presenta una guardia del grilletto squadrata (non più inclinata come nei primi modelli) e una rotaia Picatinny per accessori. Sul lato sinistro del fusto è presente la leva dello Hold Open, mentre la leva di smontaggio è ambidestra e il pulsante di sgancio del caricatore è reversibile.

L'impugnatura, dal profilo sottile e confortevole, offre zigrinature laterali e frontali per una presa solida e un dorsalino intercambiabile: ne sono forniti tre in dotazione.

Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti
Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti
Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti

Il carrello è macchinato in acciaio, con una parte superiore piatta e non più bombata per migliorare l'acquisizione del bersaglio. Gli organi di mira – di tipo Warren Tactical – sono inseriti su guide a coda di rondine e dunque rapidamente sostituibili con altri prodotti aftermarket, se necessario.

Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti
Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti

Le scanalature di maneggio sono presenti solo sul retro del carrello; l'arma presenta anche uno slot da cui sporge la parte posteriore del percussore per indicare lo stato d'armamento dello stesso, oltre ad un indicatore di colpo in canna e a un pulsante di disarmo manuale del percussore sopra il carrello, sul lato sinistro.

La canna, di tipo premium, è in acciaio inox ed è lunga 4.07 pollici (10,33 centimetri), che unitamente alla lunghezza totale di 18,2 centimetri e al peso a vuoto di 790 grammi fanno della Canik TP9 DA una pistola Full Size per i canoni moderni.

Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti
Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti
Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti
Pubblicità
Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti
Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti
Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti
Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti

Oltre al pulsante di disarmo manuale del percussore, la Canik TP9 DA adotta lo scatto antistress mutuato dalle pistole Walther P99 di seconda generazione, e una sicura sul grilletto.

A percussore completamente disarmato, il primo colpo viene sparato in doppia azione, con una corsa di 14 millimetri circa e un peso che si attesta sui 38/40 Newton.

A percussore armato, invece, il grilletto per il primo colpo si posiziona in avanti, come per la doppia azione, ma ad una prima pressione scatterà immediatamente senza resistenza per poi bloccarsi a metà corsa senza far partire il colpo: si tratta di una misura di sicurezza per evitare che, in situazioni di tensione, un semplice spasmo muscolare possa far partire un colpo.

A quel punto lo scatto è posizionato per la singola azione: l'energia necessaria per far partire il colpo diventa di 20 Newton, con una corsa di 80 mm e un reset cortissimo ma ben percettibile.

Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti

In tutti i casi, dopo il primo colpo, lo scatto torna automaticamente alla posizione di singola azione per una rapida ripetizione. In caso di mancata partenza del colpo, ad esempio per un innesco troppo duro, lo scatto si resetta sulla doppia azione lunga e consente di ribattere il colpo.

Per le sue caratteristiche e soprattutto per il rapporto qualità-prezzo, la Canik TP9 DA si categorizza decisamente come un'arma "per tutti", oltretutto fornita di base con una ricca dotazione di accessori, fondina inclusa, all'interno di una comoda valigetta.

In un mondo perfetto, potrebbe rubare moltissimi clienti ad alcuni dei marchi più blasonati disponibili sul mercato, ma si sa che spesso è l'abito a fare il monaco. Noi ci sentiamo comunque di consigliarla a chiunque abbia necessità difensive, ai corpi di Polizia Locale e alle compagnie di vigilanza privata: soldi ben spesi.

Canik TP9 DA: la Striker che non ti aspetti