Pubblicità
Sabatti Rover rifles
  • Benelli Lupo: il fucile bolt-action di Urbino

Benelli Lupo: il fucile bolt-action di Urbino

Tempo di lettura
1 minuto
Letto finora

Benelli Lupo: il fucile bolt-action di Urbino

Postato in:

SHOT Show 2020 – Con il Benelli Lupo il famoso marchio di Urbino entra nel mercato dei fucili rigati a ripetizione manuale, con un'arma disponibile in tre calibri e basata su un interessante sistema di accoppiamento della canna ad uno chassis in alluminio dal design innovativo

Benelli Lupo: il fucile bolt-action di Urbino

L'edizione 2020 dello SHOT Show di Las Vegas segna l'esordio di Benelli sul mercato dei fucili a ripetizione manuale con otturatore girevole-scorrevole (bolt-action) col lancio del fucile Benelli Lupo. Preciso, ergonomico, perfettamente regolabile, il Benelli Lupo è innovativo sotto numerosi punti di vista ed è offerto in tre calibri tra i più popolari per gli impieghi venatori in Europa e nord America: .30-06 Springfield, .300 Winchester Magnum e .270 Winchester.

 

A rendere unico il fucile Benelli Lupo è il fusto monolitico realizzato in lega d'alluminio, completamente diverso da quanto visto finora: non un fusto inserito in un calcio ma un corpo centrale metallico a cui sono applicati un'astina in polimero e un calcio nello stesso materiale – quest'ultimo, munito di sistema di riduzione del rinculo Progressive Comfort e di poggiaguancia Combtech. Una canna di precisione con trattamento CRIO, completamente flottante, della lunghezza di 55 o 60 centimetri a seconda del calibro è assicurata al fusto tramite un innovativo sistema d'accoppiamento che garantisce un allineamento perfetto. Il peso dello scatto è regolabile tra i 997 grammi e gli 1,9 chili.

Benelli Lupo: il fucile bolt-action di Urbino
Benelli Lupo: il fucile bolt-action di Urbino
Benelli Lupo: il fucile bolt-action di Urbino
Benelli Lupo bolt-action - lato destro

Benelli Lupo bolt-action - lato destro

Benelli Lupo: il fucile bolt-action di Urbino

Il design del Benelli Lupo, che lascia il calcio completamente separato dal fusto, consente al tiratore di aggiustare pressoché tutte le caratteristiche dello stesso su dodici diverse combinazioni di lunghezza e inclinazione tramite l'installazione di appositi spaziatori. Altri spaziatori opzionali possono essere utilizzati per ampliare la gamma delle combinazioni disponibili fino a trentasei.
Lo stesso sistema consente di regolare la distanza tra l'impugnatura e il grilletto; altri inserti disponibili includono due diversi spaziatori per il poggiaguancia e uno per il calciolo.

 

Il Benelli Lupo si alimenta tramite caricatori polimerici amovibili della capacità di cinque cartucce, e presenta una sicura a cursore ambidestra, un'impugnatura Airtouch Grip antisdrucciolo e una filettatura da 5/8x24 alla volata. L'otturatore presenta tre tenoni di chiusura e un angolo d'apertura di 60°, il che lo rende ne rende il riarmo estremamente rapido oltre che silenzioso.