Pubblicità
Sabatti Rover rifles

BCM Europearms BCM-15: un rivoluzionario AR-15 italiano

Tempo di lettura
2 minuti
Letto finora

BCM Europearms BCM-15: un rivoluzionario AR-15 italiano

Postato in:

IWA 2017 - La BCM Europearms ha esposto a Norimberga il BCM-15: un fucile semi-automatico moderno progettato e prodotto completamente in Italia le cui caratteristiche lo fanno spiccare sul panorama, più o meno piatto, degli AR-15 civili

La BCM Europearms ha esposto il suo BCM-15 all'IWA

La BCM Europearms è nota al pubblico generale soprattutto per la sua linea di fucili a ripetizione manuale ad alta precisione utilizzati non solo da tantissimi tiratori sportivi, ma anche da alcune selezionate unità militari per operazioni speciali. In occasione dell'edizione di quest'anno dell'IWA OutdoorClassics, l'azienda ha presentato il suo primo fucile semi-automatico – un AR-15, prova di resilienza in faccia alle intenzioni restrittive dell'Unione Europea.

Ma il fucile semi-automatico BCM Europearms BCM-15 non è "un altro AR-15": spicca infatti per numerose caratteristiche innovative tipiche dell'estro dell'ingegnere Gianmattia Molina, proprietario dell'azienda, che ne fanno potenzialmente un Game Changer sul mercato dei fucili sportivi e tattici d'impostazione moderna.

Tra le caratteristiche principali del BCM-15 troviamo una canna multiradiale

Tra le caratteristiche principali del BCM-15 troviamo una canna multiradiale

Il fucile BCM-15 è camerato per il calibro .223 Remington, e si alimenta tramite classici caricatori AR-15; presenta un gruppo di presa gas diretto, un classico sistema Stoner con blocco di presa gas a basso profilo, oltre a comandi totalmente ambidestri. Il semicastello superiore è macchinato dal pieno da una barra di alluminio 7075 T6, il Lower Receiver è ricavato da un semiforgiato del medesimo materiale, e l'astina è invece profilata nella stessa lega leggera. Tra le finiture disponibili troviamo il nero – ottenuto tramite anodizzazione dura su specifiche militari – o il color sabbia, ottenuto tramite trattamento nanoceramico Cerakote.

Ma questo è quanto; tutto il resto distingue nettamente il BCM-15 dagli AR-15 di fascia anche più alta disponibili in commercio, a cominciare dalla canna MRR (da 14,5 pollici sul prototipo, altre disponibili nella versione industriale) che presenta un rompifiamma macchinato che sarà prodotto dalla stessa azienda. Le canne MRR sono una creazione dell'ingegner Molina, e sono utilizzate soprattutto sui fucili Bolt-Action da caccia e tiro ad alta precisione prodotti dalla Sabatti; a caratterizzarle è un peculiarissimo profilo di rigatura che esalta le caratteristiche di precisione, resa balistica e Performance in generale su tutte le camerature e le piattaforme.

Pierangelo Tendas, senior editor di GUNSweek.com, esamina il BCM-15 assieme al progettista Gianmattia Molina

Pierangelo Tendas, senior editor di GUNSweek.com, esamina il BCM-15 assieme al progettista Gianmattia Molina

Tra le altre caratteristiche che distinguono il BCM-15 troviamo una manetta d'armamento a T ambidestra utilizzata in congiunzione con una manetta d'armamento laterale, solidale all'otturatore e posizionata sul lato sinistro, che ricopre anche il ruolo di Forward Assist e consente dunque di fare a meno del classico pulsante in coda al semicastello superiore.
Ma soprattutto, il BCM-15 si caratterizza per un sistema a doppia molla accoppiato al gruppo-otturatore che consente all'arma di fare a meno di un classico Recoil Buffer, di montare un calcio pieghevole e di poter fare fuoco a calcio piegato senza che ciò implichi modifiche radicali al Design del gruppo-otturatore.
Il calcio del BCM-15 è un classico collassabile di tipo M4, montato su un Buffer Tube di tipo MIL-SPEC, a sua volta montato su un cardine pieghevole. Il prototipo impiegava componenti di terze parti (in particolar modo un cardine Law Tactical), ma il modello di produzione utilizzerà parti prodotte interamente dalla BCM Europearms.

Il fucile semi-automatico BCM Europearms BCM-15 calibro .223 Remington dovrebbe arrivare al culmine della sua fase di sviluppo nei mesi a venire. Per quanto abbiamo potuto constatare finora, il BCM-15 prova che l'innovazione radicale nel campo degli AR-15 non è più un monopolio dell'industria USA – e ciò sarà tanto più vero quando saranno implementate le altre modifiche che l'ingegner Molina ci ha confessato di avere in mente, e che renderanno il BCM-15 un autentico Game Changer nel campo dei fucili sportivi moderni presenti sul mercato civile europeo.